STATUTO

Scarica il PDF dello Statuto

Art. 1

E’ costituita ’associazione di promozione sociale denominata “ CMED ” ai sensi della Legge 383/2000 e successive modifiche nonché nel rispetto degli artt. 36 e seguenti del Codice Civile. L’Associazione non ha scopo di lucro e svolge attività di utilità sociale a favore degli associati e di terzi.

Art. 2

La sede dell’Associazione ha sede in Roma e ai soli fini fiscali istituisce la sede in via Panama n. 87. Il trasferimento della sede all’interno del comune di Roma non costituisce modifica al presente statuto.

Art. 3

L’Associazione ha lo scopo di:

  • garantire la tutela del cittadino nell’ambito dell’assistenza sanitaria privata e della prevenzione;
  • realizzare servizi che agevolino il percorso assistenziale sanitario dei singoli e dei loro familiari;
  • creare relazioni fra strutture per il ricovero e la degenza, studi medici, singoli professionisti ed enti assicurativi e previdenziali, per agevolare la diffusione delle informazioni, la comprensione delle procedure e la fruizione dei servizi disponibili specifici, per area e problematiche di interesse;
  • rispondere alle richieste del cittadino garantendogli trasparenza e assistenza per poter usufruire, nella piena consapevolezza e sotto tutela degli esperti e dei professionisti facenti parte dell’associazione, dei servizi necessari, scelti liberamente tra quelli disponibili;
  • fornire un’informazione puntuale e aggiornata riguardante la salvaguardia della salute, in special modo per quanto riguarda screening di prevenzione, assistenza al ricovero, servizi presenti presso le strutture in rete con l’Associazione stessa;
  • creare per gli associati percorsi e modalità di accesso alle strutture che sono in rapporto di collaborazione e/o convenzione con l’associazione.

L’Associazione per meglio garantire la realizzazione dei fini proposti intende definire e realizzare le seguenti azioni:

  • stabilire convenzioni con soggetti terzi che possano fornire agli associati prodotti e servizi in relazione alle loro richieste;
  • fornire agli associati prodotti dedicati per garantire la possibilità di accedere a visite specialistiche, diagnostica, esami per screening di prevenzione e controlli periodici attraverso la collaborazione con soggetti terzi quali enti assicurativi, previdenziali, strutture e cliniche private autorizzate, laboratori analisi, ecc.;
  • pubblicare un bollettino informativo con il contributo di professionisti accreditati nei settori della sanità e dell’assistenza;
  • procedere alla raccolta dei dati anamnestici del paziente, dei referti e dei risultati prodotti, nel rispetto della normativa vigente sulla privacy, in modo da facilitarne l'accesso presso le strutture in convenzione e trasmettere ai componenti dell'equipe medica di riferimento tutte le informazioni necessarie al corretto trattamento della problematica per la quale si renda necessario l'approfondimento diagnostico e/o l'intervento clinico;
  • assistere direttamente, negli orari di apertura previsti della sede e degli uffici dell'Associazione e/o indirettamente, telefonicamente o tramite materiale cartaceo o digitale, secondo le modalità previste dal regolamento interno, ogni associato che necessiti di supporto per poter fruire dei servizi medici e assistenziali, comprese le procedure di ricovero presso le strutture in convenzione con l’Associazione, o che richieda qualsiasi altra informazione relativa ai servizi messi a disposizione dai soggetti in rete e in convenzione, e indicati nella Carta dei Servizi, regolarmente aggiornata;

Patrimonio ed Esercizi Sociali

Art. 4

Il patrimonio dell’Associazione è costituito:

    1. Da euro 1000,00 (mille/00) versati all’Associazione dai soci fondatori nella misura di 200,00 (duecento/00) euro ciascuno all’atto della costituzione;
    2. Dalle entrate dell’Associazione, consistenti in:
      1. quote sociali
      2. ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale
      3. abbonamenti alle pubblicazioni e al bollettino redatto dall’Associazione
      4. eventuali proventi derivanti da accordi stabiliti con enti e strutture da devolvere al raggiungimento delle finalità dell’Associazione
      5. contributi donati liberamente dai soci iscritti oltre alla quota sociale regolarmente versata

Art. 5

L’esercizio finanziario chiude al 31 dicembre di ogni anno. Entro centoventi giorni dalla fine di ogni esercizio verranno predisposti dal Consiglio di Amministrazione il bilancio consuntivo e il bilancio preventivo del successivo esercizio. Il Consiglio di Amministrazione predisporrà altresì un rendiconto economico annuale sul quale risulteranno tutte le entrate e le uscite dell’Associazione.

Associati

Art. 6

I membri dell’Associazione si distinguono in:

  • Soci Fondatori
  • Soci Ordinari
  • Soci Sostenitori
  • Soci Ordinari

I Soci Fondatori hanno creato l’Associazione e sono presenti all’Atto costitutivo. Sono membri del Consiglio di Amministrazione e si fanno carico, anche individualmente all’occorrenza, degli obblighi economici legati all’operato dell’Associazione stessa, entro i limiti di quanto da essa percepito per il lavoro e gli incarichi portati a termine. Hanno diritto a ricevere un compenso per l’attività svolta e un rimborso spese per gli oneri a carico dell’Associazione eventualmente sostenuti e dimostrati. Dopo il primo triennio dalla costituzione dell’Associazione sono dispensati dal versamento della quota annuale. Possono dimettersi dalla carica in Consiglio di amministrazione con un preavviso di trenta (30) giorni, conservando lo status di Soci fondatori ma perdendo il diritto di voto in Consiglio. Le cariche che dovessero risultare vacanti possono essere assunte ad interim dal Presidente dell'associazione.

I Soci Ordinari sono coloro i quali, previa domanda di ammissione e relativa accettazione da parte del Consiglio di Amministrazione, entrano a far parte dell’Associazione. Possono svolgere per l’Associazione attività lavorativa, remunerata in base alla propria specifica professionalità ed al lavoro svolto. Rispondono personalmente degli obblighi contratti individualmente e liberamente per conto, ma non in nome, dell'Associazione, mentre sono esonerati a farsi carico delle eventuali pendenze derivanti dall'operato specifico del Consiglio di amministrazione. Possono intervenire con diritto di voto in assemblea. Sono tenuti per il primo anno a versare una quota di iscrizione pari a quella dei Soci fondatori.

I Soci Sostenitori partecipano, previo versamento della quota associativa con validità annuale pari a 25,00 (venticinque/00) euro, alla vita dell’Associazione usufruendo di tutti i servizi proposti e messi a disposizione dall’Associazione stessa, e dell’assistenza messa in opera. Possono intervenire in Assemblea individualmente come uditori, mentre in caso di votazione per approvazione delle delibere proposte, 100 pareri conformi equivalgono ad un voto effettivo. Gli associati appartenenti a tale categoria sono iscritti nell’apposito Libro dei Soci Sostenitori e non hanno obblighi economici e/o professionali nei confronti dell’Associazione, essendo liberi di fruire dei servizi proposti senza dover contribuire a configurarli, attivarli, promuoverli o sostenerli. Sono liberi altresì di portare all’attenzione dell’Assemblea eventuali richieste, argomenti e problematiche alle quali l’Associazione può prestare attenzione, nell’ambito della tutela sanitaria e in generale delle finalità descritte. Il rinnovo dell'iscrizione si intende automatico e approvato salvo comunicazione pervenuta entro i termini specificati o perdita dei diritti associativi secondo quanto specificato all'Art. 8 del presente Statuto.
I Soci sostenitori non sono tenuti a sottoscrivere il Regolamento interno cui sono sottoposti i Soci fondatori, Soci sostenitori, e i lavoratori e collaboratori non iscritti.

I Soci Onorari sono coloro ai quali l’Associazione desidera conferire una speciale distinzione per meriti relativi agli scopi e alla finalità dell’Associazione stessa. La qualifica è valida a vita e può essere proposta e approvata dai componenti del Consiglio di Amministrazione. I Soci onorari possono essere presenti come uditori in assemblea e sono tenuti al pagamento della quota minima di iscrizione solo per la prima annualità. In caso di votazione in Assemblea dieci pareri conformi equivalgono ad un voto effettivo. I Soci Onorari non sono tenuti a sottoscrivere il Regolamento interno.

Art. 7

Gli Associati hanno diritto di accedere ai servizi a tutela della salute proposti da enti terzi che collaborano e/o sono in convenzione con l’Associazione.

Art. 8

La qualità di associato si perde per decesso, dimissioni, morosità o indegnità; la morosità verrà dichiarata dal Consiglio; l’indegnità verrà sancita, a maggioranza, dall’Assemblea degli associati, le dimissioni dovranno essere comunicate a mezzo raccomandata A/R indirizzata alla sede dell'Associazione e all'attenzione del Presidente con almeno 30 (trenta) giorni di anticipo sul rinnovo, altrimenti automatico, dell'iscrizione.

Amministrazione

Art. 9

L’Associazione è amministrata dal Consiglio di Amministrazione composto da cinque membri. La carica di Presidente ha una durata di anni tre e si perde per le motivazioni di cui all’art. 8 del presente Statuto. 8. Le altre cariche sociali hanno sempre una durata di tre anni, fatta eccezione per quanto previsto all’art. 6 e all'art. 8.

Art. 10

Il Consiglio nomina al suo interno le cariche di Presidente, Vice Presidente, Segretario, Tesoriere e I compensi degli amministratori saranno determinati all’interno del Consiglio e approvati dall’Assemblea.

Art. 11

Il Consiglio si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno due dei suoi membri, e comunque almeno due volte l’anno, per deliberare in ordine al consuntivo e al preventivo.

Art. 12

Per la validità delle deliberazioni occorre la presenza effettiva della maggioranza dei membri del Consiglio e il voto favorevole della maggioranza dei presenti: in caso di parità prevale il voto di chi presiede. Il Consiglio è presieduto dal Presidente, in sua assenza dal Vice Presidente. Delle riunioni verrà redatto apposito verbale.

Art. 13

Il Consiglio è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione, senza alcuna limitazione. Esso procede anche alla compilazione dei bilanci preventivi e consuntivi, alla nomina dei dipendenti e dei collaboratori, determinandone la retribuzione e compilando il Regolamento la cui osservanza è obbligatoria per tutti gli associati. Ha delega a trasferire, se necessario, la sede legale dell’associazione all’interno del comune di Roma
Il Consiglio di Amministrazione potrà nominare un Tesoriere, anche tra soggetti non appartenenti al Consiglio solo nel caso in cui la carica risulti vacante. In caso di nomina il Tesoriere risponderà dell’attuazione del preventivo e delle evidenze mostrate dal consuntivo, e predisporrà inoltre il rendiconto economico annuale da sottoporre all’approvazione del Consiglio. Potrà inoltre sovrintendere ai rapporti con i collaboratori e i rappresentanti di soggetti terzi con i quali l’Associazione è in regime di collaborazione e/o convenzione e verificare l’operato dei dipendenti e collaboratori onde poterne relazionare al Consiglio, presso cui si farà garante della correttezza e dell’aderenza alle finalità dell’Associazione in tutte le azioni intraprese.

Art. 14

Il Presidente, e in sua assenza il Vice Presidente, rappresenta legalmente l’Associazione nei confronti di terzi e in giudizio.

Assemblee

Art. 15

Gli associati si riuniscono una volta l’anno, convocati dal Consiglio, entro 60 giorni (sessanta) dalla presentazione del bilancio, ed in particolare quindi entro il 30 marzo di ogni anno. I partecipanti vengono convocati mediante comunicazione scritta inviata a ciascun associato e/o tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica comunicato al momento dell’iscrizione. La convocazione avviene almeno 15 giorni prima dell’adunanza.

Art. 16

L’Assemblea delibera sul bilancio consuntivo e preventivo, sulle modifiche dello Statuto, sugli indirizzi dell’Associazione e su quant’altro demandato dalla legge.

Art. 17

Tutti gli associati in regola con il pagamento della quota annuale hanno diritto di intervenire in assemblea. Gli associati possono farsi rappresentare in assemblea.

Art. 18

L’assemblea è presieduta dal Presidente, in sua assenza dal Vice Presidente, in mancanza anche di questi l’Assemblea nominerà il proprio presidente tra i Soci fondatori presenti.

Art. 19

Le Assemblee si ritengono costituite e atte a deliberare con le maggioranze previste all’art. 21 del codice civile.

Scioglimento

Art. 20

Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato ai sensi dell’art. 21 c.c. dall’assemblea, la quale provvederà alla nomina di uno o più liquidatori. In caso di scioglimento, il patrimonio dell’Associazione, dedotte le passività, sentito l’organismo di controllo di cui alla legge 662/96 verrà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di utilità sociale, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Norma Finale

Art. 21

Il presente Statuto deve essere osservato come atto fondamentale dell’Associazione. Per quanto non espressamente previsto si fa riferimento al codice civile e alle vigenti disposizioni legislative in materia.

Scarica il PDF dello Statuto