Non dormirci sopra… – L’innocente russamento può nascondere una patologia

Russamento

NON DORMIRCI SOPRA… – a cura del Prof. Alberto Eibenstein


In Italia sono un milione e seicentomila i pazienti affetti da OSAS, la sindrome delle APNEE OSTRUTTIVE NEL SONNO.

Le persone più a rischio sono coloro che presentano un forte russamento, che sono sovrappeso e che hanno disturbi cardiocircolatori.

I sintomi più comuni sono la secchezza delle fauci e la cefalea al mattino, la sonnolenza diurna, alterazioni dell’umore e una ridotta concentrazione.

La diagnosi può essere effettuata mediante visita specialistica con endoscopia delle prime vie respiratorie accompagnata da un esame polisonnografico, un monitoraggio cardiorespiratorio o uno screening con WATCH PAD.

La terapia prevede l’uso di un ventilatore meccanico, una eventuale correzione chirurgica e, nei casi di russamento semplice o apnee lievi, l’applicazione di un apparecchio intraorale per ottenere un avanzamento mandibolare evitando il collasso delle vie aeree superiori.

TAP 3 Elite di SONNAIR è un dispositivo utilizzabile unitamente alla maschera C-PAP per la ventilazione.

Lo screening può essere effettuato presso il nostro studio con il Prof. Alberto Eibenstein


tags/key: otorino, otorinolaringoiatra, russamento, sonno, apnee