Emorroidi: cosa sono e come affrontare il problema

EMORROIDI: COSA SONO E COME AFFRONTARE IL PROBLEMA

Le emorroidi sono un disturbo molto frequente, ne soffrono oltre i due terzi della popolazione mondiale.

emorroidi
Le emorroidi sono cuscinetti di tessuto vascolare, fanno parte del canale anale e sono caratterizzati da un elevato contenuto di collagene e fibre elastiche

Serve il medico?

Nei casi più gravi, sì: la patologia può rivelarsi tanto dolorosa da richiedere l'intervento del medico.

Cosa sono le emorroidi e quali sono le cause che ne provocano la comparsa?

Le emorroidi sono cuscinetti di tessuto vascolare, fanno parte del canale anale e sono caratterizzati da un elevato contenuto di collagene e fibre elastiche.

La malattia emorroidaria è causata dalla dilatazione del plesso emorroidario. Generalmente, tale dilatazione non causa alcun dolore fin quando non interviene qualche complicazione, come le trombosi, eventuali infezioni oppure le erosioni della mucosa.

La situazione tende a diventare più grave quando le emorroidi prolassano attraverso l'ano e fuoriescono verso l'esterno provocando sanguinamenti e manifestazioni dolorose.
A quel punto, la patologia rischia di diventare cronica, soprattutto se non ci si rivolge ad un medico e non si interviene per tempo.

Chi è più a rischio?

Possono esserne colpiti sia gli uomini che le donne, sebbene queste ultime possano essere più esposte alla patologia a causa della situazione post gravidanza, e degli sforzi compiuti durante il parto.

Concorrono anche il sovrappeso, gli sforzi giornalieri, una cattiva alimentazione con scarsa assunzione di acqua, verdura cotta (foglie lunghe cotte) e fibre, vita sedentaria, stress, e un fattore di familiarità.

Le emorroidi possono risultare ereditarie o costituzionali ma, in genere, le cause sono ancora poco chiare. Un elemento che può aggravare le emorroidi è la stitichezza.

A chi mi devo rivolgere?

Chi cura le emorroidi è il proctologo, uno specialista che si occupa primariamente e in maniera mirata delle patologie del colon, del retto, dell’ano.

Questa figura professionale è un chirurgo con una notevole competenza clinica non solo in gastroenterologia, anche in altre discipline come l’oncologia, la dermatologia, la ginecologia e l’urologia, così da ottimizzare il proprio intervento sia durante la fase diagnostica sia durante quella terapeutica.

EVITARE: cibi piccanti, caffè, fumo, alcool, cioccolata, sforzi, stipsi, vita sedentaria, intimi sintetici di colore

emorroidi
il proctologo, è lo specialista che si occupa primariamente e in maniera mirata delle patologie del colon, del retto, dell’ano

CONSIGLI

Assumere 2 litri d’acqua naturale al giorno, verdura cotta (foglie larghe), kiwi, prugne.

Per l’igiene locale: si consiglia l'utilizzo di acqua tiepida/calda per la detergenza giornaliera, anche se vi sono alcuni rimedi naturali che prevedono l'utilizzo di acqua fredda, se non addirittura il ghiaccio, per alleviare il dolore (bisogna comunque ricordarsi che utilizzare l'acqua fredda, sebbene dia sollievo momentaneo, restringe i vasi sanguigni e potrebbe causare un peggioramento della situazione).

Approfondimento: una dieta corretta per allievare i sintomi

Una dieta corretta costituisce il primo passo per ottenere sollievo dai fastidiosi sintomi causati dalla malattia emorroidaria.

Esistono alcuni cibi che sarebbe bene evitare in presenza di infiammazioni: ad esempio gli alimenti speziati, il peperoncino, gli insaccati, i formaggi stagionati, i crostacei, il cioccolato, i superalcolici, il caffè e le bibite a base di caffeina. È possibile trovare sollievo puntando, al contrario, su pasti leggeri e pietanze più semplici da digerire.

Assumere fibre e bere acqua rende più morbide le feci, che possono essere espulse più facilmente, riducendo lo sforzo e il dolore durante la fase di evacuazione.

È fondamentale consumare almeno 1.5/2 litri d'acqua al giorno, che possono essere aumentati in estate in caso di elevata sudorazione.

Un'alimentazione sana prevede l'assunzione di circa 30 grammi al giorno di fibre: quantità superiori potrebbero invece causare meteorismo e mal di stomaco.

Questo genere di approccio è essenziale anche nella fase di prevenzione, in quanto costituisce l'unica maniera valida per evitare o limitare l'insorgenza di nuovi episodi.

È buona norma anche evitare l'assunzione di alimenti che hanno subito lunghi processi di trasformazione, di cui l'alimentazione spazzatura e quella da fast food sono particolarmente ricche.

I cibi raffinati sono poveri di fibre e colmi di zuccheri e grassi, i quali possono influire sul corretto funzionamento dell'intestino (concorrendo ad aumentare i livelli di colesterolo cattivo).

emorroidi
Assumere fibre e bere acqua rende più morbide le feci, che possono essere espulse più facilmente, riducendo lo sforzo e il dolore durante la fase di evacuazione

L'equipe medica di Cmed, Responsabile Dott. Alessandro Cavaliere, ginecologo, è formata da uno staff di specialisti, medici consulenti, esperti in tutti i settori di interesse che può rispondere alle vostre domande. La nostra Segreteria è a Vostra disposizione per prenotare visite specialistiche, test, ecografie, screening ed esami.

Per informazioni e/o prenotazioni rivolgersi al numero unico

06 85356938

L'equipe medica di Cmed, Responsabile Dott. Alessandro Cavaliere, è formata da uno staff di specialisti, medici consulenti, esperti in tutti i settori di interesse che può rispondere alle vostre domande e seguire la futura mamma passo dopo passo.



tags/key:emorroidi rimedi naturali, emorroidi infiammate, emorroidi sanguinanti, emorroidi esterne rimedi, emorroidi sangue, emorroidi cura, emorroidi interne, emorroidi sintomi, emorroidi acqua calda o fredda, emorroidi bruciore, emorroidi cosa fare, emorroidi cosa mangiare, emorroidi cause e rimedi, emorroidi dieta, emorroidi donne, infiammazione anale uomo, infiammazione anale emorroidi, infiammazione anale in gravidanza, infiammazione anale rimedi naturali, infiammazione anale cause, bruciore infiammazione anale, infiammazione cutanea anale, infiammazione anale esterna, prurito e infiammazione anale, bruciore e infiammazione anale, infiammazione anale cosa fare, emorroidi roma, dott.ssa stella maris ayabaca chirurgo proctologo, stella maris ayabaca chirurgo proctologo, chirurgo proctologo roma, dott.ssa stella maris ayabaca, ayabaca chirurgo proctologo, chirurgo proctologo stella maris, Dott. Alessandro Cavaliere, Dott. Cavaliere, Dott. Cavaliere, Dott. Cavaliere Roma, Cavaliere Roma, Studio Medico Alessandro Cavaliere, studio medico cmed roma


Prenota subito la tua visita!

Prenota subito la tua visita!